Realizzazione di attraversamenti ferroviari in Sardegna

  • 11-ATTRAVERSAMENTI-STRADALI-FERROVIARI-001.jpg Attraversamenti stradali ferroviari
  • 11-ATTRAVERSAMENTI-STRADALI-FERROVIARI-002.jpg Attraversamenti stradali ferroviari
  • 11-ATTRAVERSAMENTI-STRADALI-FERROVIARI-003.jpg Attraversamenti stradali ferroviari
Opere Geotecniche

Attraversamenti Stradali e Ferroviari in Sardegna

Realizzazione di attraversamenti ferroviari in Sardegna

Viste le diverse esigenze del mercato si possono realizzare due differenti tipologie di attraversamenti stradali/ferroviari:
Inizialmente viene realizzata la camera di spinta, poi viene messa in posizione operativa plano altimetrica la trivella usufruendo dei punti di riferimento predisposti in fase di tracciamento.

Sul telaio della trivella viene posizionato il primo tubo da infiggere con all’interno la coclea che ha sia funzione di tagliente, che di smarino del materiale di risulta. Si procede all’infissione accoppiando i tubi saldandoli tra loro. Durante la spinta viene continuamente monitorata la pressione di spinta, la velocità di rotazione della trivella, la lunghezza effettiva di infissione e la consistenza e tipologia del materiale scavato. Alla fine della trivellazione vengono recuperano le coclee. Quando il materiale su cui è stata scavata la camera di spinta si presenta incoerente, o le profondità sono elevate, si rende necessario mettere in sicurezza le aree di lavoro mediante la realizzazione di opere provvisionali sul perimetro.

  • Attraversamenti con tecnica spingi tubo (per i diametri dal 220 mm al 2000 mm)
  • Attraversamenti teleguidati direzionali (NO DIG) (per diametri da 120 mm a 500 mm)
  • Attraversamento Spingitubo. La tecnica consiste nella posa di tubi mediante lo scavo a fronte aperto con contemporanea evacuazione del materiale di risulta per mezzo di una testa di perforazione provvista di coclea.
  • Attraversamenti Teleguidati Direzionali(NO DIG). È un sistema che consiste nella trivellazione del sottosuolo mediante una batteria di aste ed una punta orientabile ed un sistema radar per localizzarla.

Tramite la rotazione e l’utilizzo di fluido quale acqua o miscela acqua e bentonite si realizza il “foro pilota”. Terminato il foro pilota questo viene allargato a ritroso con passaggi di alesatori di diametro mano a mano maggiore. Una volta ottenuto il diametro idoneo, si procede con l’ultimo passaggio per la posa della tubazione (Pead).

Attraversamenti Stradali in Sardegna, Ferroviari in Sardegna
replicas relojes|orologi replica|rolex replica